LUNADERM

Le infezioni vaginali sono una delle patologie frequenti, che tendono a ripetersi nel tempo, vista anche la tendenza a creare un circolo vizioso dal quale è difficile uscire: il continuo ripetere le cure necessarie per eliminare l'infezione finisce a volte per favorire la sensibilizzazione e l'alterazione dell'ecosistema vaginale,  causa spesso  di successive infezioni. Spesso ci si rivolge al medico  limitandosi a parlare dei sintomi solo nel momento in cui si ha la manifestazione della patologia, poco consapevoli però di quanto possano influire nel determinare  le infezioni vaginali  i comportamenti, le abitudini e gli  stili di vita errati.
Anche se oggi vi è da una parte una maggior cura nell'igiene, specialmente quella intima, si è costretti però maggiormente a restare molte ore fuori casa creando pertanto notevoli difficoltà nel mantenimento di alcune precauzioni igieniche.
L'ecosistema vaginale ogni giorno è messo a dura prova da fattori esterni ed interni che possono modificare l'equilibrio della flora batterica e di conseguenza l'acidità del pH, aprendo la strada alla proliferazione di microrganismi dannosi come ad esempio:

Fattori esterni:

• Scorretta igiene intima: detergenti aggressivi, uso di assorbenti e proteggislip non traspiranti, sostituzione poco frequente di assorbenti o utilizzo sbagliato di carta igienica.
  
• Rapporti sessuali non protetti: lo sperma ha un pH basico che modifica l'acidità dell'ambiente vaginale.

• Agenti chimici: spray vaginali, spermicidi, preservativi e cosmetici intimi non adatti.
 
• Biancheria intima e indumenti con tessuti sintetiti colorati a diretto contatto con le mucose, jeans estremamente attillati,  che a volte creano un ambiente troppo caldo nelle zone intime


 Fattori interni:

• Gravidanza e menopausa: le variazioni ormonali provocano un innalzamento del pH.

• Condizioni psicofisiche  come situazioni di stress o malattia che compromettono le difese immunitarie dell'organismo.
 
• Assunzione di farmaci: gli antibiotici agiscono sulla flora batterica, riducendo il numero di Lactobacilli.

LE BUONE REGOLE PER UNA CORRETTA DETERSIONE INITIMA 

• Evitare di lavarsi troppo spesso e senza necessità, perché può contribuire ad alterare i naturali meccanismi di difesa della vagina dalle infezioni.

• Lavarsi almeno una volta al giorno, in modo particolare dedicare molta cura intima durante la gravidanza e nei giorni del ciclo, poichè i residui mestruali che rimangono possono costituire  terreno fertile per lo sviluppo di infiammazioni ed infezioni ricordandovi che durante il ciclo è consigliabile cambiare spesso l'assorbente al massimo ogni 4 ore, magari scegliendo assorbenti in puro cotone che siano traspiranti, morbidi ed ipoallergenici. 
 
• Scegliere detergenti non aggressivi, che rispettino la flora vaginale ed il pH fisiologico e 
 detergersi con cura dopo ogni rapporto sessuale.

• Asciugarsi utilizzando un asciugamano personale, cercando di non lasciare troppo bagnata la zona

• Evitare l'uso di deodoranti intimi e carta igienica profumata.

• Ultilizzare biancheria intima in fibre naturali e cercare possibilmente di non indossare indumenti troppo attillati o che creino ambienti estremamente caldi.

• In piscina o al mare, risciacquarsi sempre dopo un bagno con acqua dolce subito, non indossare per  lungo tempo il costume bagnato facendo attenzione a non sedersi direttamente sulla sabbia

Comunque  nel caso  riportiate  sintomi  come bruciore, prurito, difficoltà ad urinare,  dolore durante il rapporto sessuale, avere perdite di varia natura, rivolgetevi subito  al vostro ginecologo di fiducia, ricordandovi di buona norma è sempre consigliabile  effettuare almeno  un controllo ginecologico all' anno, unitamente al PAP-TEST.


 

 

 

 

 

Lunaderm Mousse Igienizzante