Pelle sensibile

In determinate condizioni climatiche, come in presenza di forti radiazioni ultraviolette, vento, freddo intenso (e relativi sbalzi di temperatura nel passaggio dall'esterno agli ambienti interni riscaldati), oppure a causa del contatto con detergenti aggressivi, la pelle diventa iper-sensibile e tende a irritarsi più facilmente: in questi casi appare arrossata, desquamata e ruvida al tatto. Questi sintomi sono spesso associati a una fastidiosa sensazione di prurito.

In alcune persone geneticamente predisposte la cute è reattiva e iper-sensibile anche in assenza di fattori esterni scatenanti. Anche in questi soggetti, tuttavia, gli sbalzi termici, così come i fattori di carattere psicologico ed emozionale (per esempio lo stress), tendono a peggiorare la situazione.
 
Dal punto di vista strutturale, la pelle sensibile è caratterizzata da un minor contenuto di lipidi di superficie: riducendosi le difese naturali, e gli elementi costitutivi della cosiddetta "barriera" cutanea, la pelle va incontro più facilmente a fenomeni irritativi.
Ma non è tutto. La cute reattiva - a causa della maggiore vulnerabilità nei confronti delle aggressioni esterne - tende a mostrare più precocemente i primi segni di invecchiamento: il rinnovamento cellulare e la sintesi della trama di sostegno del derma sono infatti rallentati rispetto alla norma.
 
La pelle sensibile richiede cure e attenzioni particolari. Prima di tutto, deve essere detersa con prodotti molto delicati e lenitivi; deve poi essere trattata con cosmetici dalle molteplici funzioni: rinforzare la barriera cutanea, riequilibrandone la componente lipidica, attenuare gli arrossamenti diffusi e prevenire l'invecchiamento precoce tramite l'apporto di sostanze idratanti e nutrienti.
 
Quando la cute sensibile si associa a grande fragilità delle pareti dei capillari, compaiono le cosiddette teleangectasie: reticoli di capillari in evidenza, che tendono ad accentuarsi soprattutto in inverno. In questo caso, oltre a un trattamento topico adeguato, può essere utile ricorrere alla laserterapia: i laser più indicati sono il Dye Laser, il Laser Nd Yag, il laser a diodi e a luce pulsata, capaci di "cancellare" le teleangectasie in modo pressoché totaleLa pelle sensibile si presenta fine e di colorito bianco-rosaceo. Mostra molto spesso sul naso e sulle guance dei capillari dilatati, che subiscono i cambiamenti di temperatura e che in alcuni casi arrivano a rompersi diventando molto visibili (couperose).

La couperose è una manifestazione cutanea del viso piuttosto frequente per le pelli sensibili che si manifesta prima con arrossamenti lievi di una o più parti del viso trattabili con creme idratanti, e in seguito con la comparsa nello strato più superficiale della pelle, di sottilissimi capillari.


Una pelle sensibile è una pelle intollerante a tutto ciò con cui viene a contatto, ovvero saponi, creme, trucchi o tessuti. L'intolleranza si manifesta con prurito, bruciore, secchezza, arrossamenti e desquamazione: i motivi scatenanti sono la difficoltà della pelle a trattenere l'acqua e la scarsa quantità di lipidi nello strato corneo, lo strato più superficiale della pelle la cui funzione protettiva, di barriera della cute viene compromessa. La pelle sensibile è un fenomeno costituzionale, non una conseguenza di allergie a componenti dei prodotti applicati. Non sempre alla base vi è una patologia (come accade nella Dermatite Atopica), perché può colpire anche soggetti dalla pelle sana. Stress, fattori climatici (come il cambio di stagione), acari della polvere, pelo di animale e ciclo mestruale sono alcune delle cause che possono incidere sulla gravità dei sintomi.

 Il fenomeno e' abbastanza diffuso, soprattutto tra le donne che, in quanto maggiori utilizzatrici di prodotti topici, riportano maggiormente il disagio.

È necessario evitare lavaggi frequenti con detergenti troppo aggressivi e acqua molto calda; inoltre è bene idratare molto la pelle e soprattutto non cambiare spesso i prodotti usati. I detergenti migliori sono quelli senza sapone e dal pH acido (syndet) o gli oli liporestitutivi. Per quanto riguarda le creme, sono da preferire quelle prive di profumazioni aggiunte. La funzione principale di una crema deve essere emolliente: tra gli ingredienti più usati si ricordano l'urea, la glicerina e la vitamina E. Non esiste comunque un preparato ideale valido per tutti: è preferibile provare diversi trattamenti per trovare il più adatto alle proprie esigenze.

Non c’è una vera e propria dieta in grado di contrastare la pelle sensibile. Tuttavia, secondo gli esperti, alcuni alimenti sarebbero da evitare. Tra questi le uova, i latticini, le noci, le fragole, i kiwi, gli alimenti piccanti, gli alcolici, i coloranti alimentari, i conservanti e i dolcificanti.
Può invece essere d’aiuto un complemento dietetico con acidi grassi essenziali.

OLEOCUT Detergente Normalizzante
EUBOS Sensitive Emulsione Dermoprotettiv...
EUBOS Sensitive Crema Normalizzante
EUBOS Sensitive Crema Ristrutturante
EUBOS Sensitive Crema Mani
IMMUNO ELIOS FOTOPROTETTORE SISTEMICO
Eubos Sensitive Olio Doccia
Eubos Sensitive Shampo
Immuno Mega
EUBOS Crema normalizzante 25 ml
EUBOS Crema Ripara e Protegge
EUBOS Crema riducente calli e duroni
IMMUNO ELIOS CREMA SOLARE SPF 50+ FILTR...
IMMUNO ELIOS CREMA SOLARE SPF 50+ PER P...
IMMUNO ELIOS CREMA SOLARE GEL TOCCO SECC...
IMMUNO ELIOS CREMA IDRATANTE DOPOSOLE AL...
IMMUNO ELIOS OLIO SOLARE SPF 20 TUTTI I...
IMMUNO ELIOS SPRAY SOLARE SPF 30 TUTTI...
IMMUNO ELIOS SPRAY SOLARE SPF 50+ TUTT...
IMMUNO ELIOS SPRAY SOLARE SPF 50+ SPEC...