Inestetismi cutanei

I principali inestetismi che possono presentarsi sulla pelle del viso o del corpo, le cui origini possono essere congenite-ereditarie, oppure acquisite nel corso del tempo, a causa dell'invecchiamento, dello stile di vita, o di fattori esterni.

•cellulite

•rughe e solchi della pelle

•invecchiamento cutaneo

•smagliature
•cicatrici da acne
•cicatrici ipertrofiche e cicatrici cheloidi
•macchie della pelle (macchie senili e macchie solari), discromie
•perpigmentazioni delle pelle, efelidi
•melasma e cloasma
•neoformazioni benigne, nevi, verruche, cisti, fibromi, condilomi
•rosacea e couperose
•capillari e teleangectasie
•varici e microvarici
•pelle disidratata
•pelle grassa
•herpes simplex

Le rughe

Le rughe sono dei solchi che si formano sulla pelle, in seguito alla continua azione dei muscoli facciali, e a causa del naturale processo di invecchiamento della pelle, che nel corso degli annni tende a perdere turgore, idratazione ed ed elasticità.
La comparsa delle rughe può inoltre essere favorita o accellerata a seconda di vari fattori esterni che ogni giorno influiscono sul nostro derma (es. raggi solari, inquinamento, fumo, stress, ecc..).

Rughe di espressione

Le zone della cute che sono continuamente sottoposte all’azione dei muscoli sottostanti, ed in particolare il viso, nel corso degli anni possono sviluppare dei solchi o rughe.
In particolare le rughe di espressione si formano per la continua azione dei muscoli facciali, sollecitata anche dalle espressioni del viso che ciascuno ha normalmente, possono provocare con il tempo dei solchi o pieghe della pelle ovvero rughe di espressione.
Oltre che per il continuo utilizzo della muscolatura facciale (muscoli mimici) le rughe possono essere causate da un insieme di fattori quali: esposizione al sole e lampade abbronzanti (UVA), dimagramenti repentini, inquinamento.

Rughe di vecchiaia

Le rughe di vecchiaia Sono provocate dal naturale rilassamento e perdita di elasticità (collagene) della pelle nel corso degli anni, con il fisiologico processo di invecchiamento dovuto all’età.

Si può cercare di rallentare i processi d'invecchiamento utilizzando prodotti specifici per mantenere il turgore della pelle (prevenendo ipercheratori ed elastosi), ovvero la componente elastica e collagena del derma, mantenendo l'umidità e la naturale elasticità ed idratazione della pelle, senza però ostacolarne la normale traspirazione della pelle, migliorando la circolazione e l’eliminazione delle tossine che si accumulano nel derma.

I trattamenti possibili per attenuare, ridurre o eliminare le rughe possono essere vari, e per questo è sempre fondamentale rivolgersi ad un medico estetico serio, competente e preparato che sappia analizzare la situazione di partenza della paziente (visto anche il tipo e la profondità delle rughe o dei solchi della pelle della paziente) e sentite le sue aspettative, sappia indicare il trattamento più efficace per la paziente e per l'inestetismo che presenta.

Le smagliature

Le smagliature (o strie atrofiche distensae) sono delle striature atrofiche presenti sulla pelle, leggermente infossate e di colore dal rosso al bianco.
Sono dei veri e propri stiramenti della pelle, simili a cicatrici in cui vi è una riduzione di spessore del derma (avvallamento) ed una colorazione differente dalla pelle e compaiono solitamente raggruppate (2-3) e longitudinali al senso di trazione della pelle.
All’inizio la smagliatura si presenta di colore rosso (indice di infiammazione della pelle) ma dopo qualche mese si schiarisce diventando di colore bianco perlaceao e l’aspetto della cute diviene fibroso. Le smagliature appaiono solitamente nelle seguenti zone: Fianchi, natiche, addome, glutei, interno delle braccia, cosce, seno.

Un elemento di base causa delle smagliature è la naturale predisposizione diversa da ogni singolo individuo.
Le smagliature sono causate dalla continua tensione della pelle (o meglio del collagene ed elastina) che ne provoca una perdita di elasticità e il conseguente stiramento o sfibramento (lesione).
La tolleranza cutanea alla trazione è un fattore individuale. Quando viene oltrepassata la soglia il tessuto cutaneo perde coesione istologica.
Le smagliature si formano a causa di un’eccessiva tensione del tessuto connettivo della pelle che perde elasticità, provocando uno stiramento del derma e la conseguente lesione
Le cause sono da attribuire a rapidi cambi di peso (aumento e diminuzione di peso) durante la pubertà o la gravidanza, ma le smagliature possono comparire anche in persone non grasse o non in gravidanza, in quanto vi è sempre una componente genetica ovvero una predisposizione individuale.
Infatti se la pelle subisce una forte tensione o trazione (rapidi aumenti o diminuzioni di peso, gravidanza, azione degli ormoni, fase di crescita della pubertà, ecc..). il tessuto connettivo viene stressato e stirato e quindi si formano degli strappi ovvero le smagliature.
Le cause principali possono essere quindi riassunte in:
•cause ereditarie - predisposizione famigliare

•crescita e pubertà

•sbalzi di peso

•gravidanza

•azione degli ormoni

•sollecitazioni muscolari molto intense in alcuni sport.


Come prevenire la formazione delle smagliature

Spesso la formazione delle smagliature ha un'origine ereditaria, ma vi sono numerosi fattori che ne possono evitare o rallentare la formazione, quali:
•evitare dimagrimenti e ingrassamenti repentini
•seguire una dieta equilibrata ricca di frutta, verdura e vitamine
•evitare, lo stress ed il fumo
•fare attività fisica
•evitare la disidratazione
•mantenere la pelle elastica in gravidanza utilizzando creme elasticizzanti


Solitamente le smagliature difficilmente possono essere eliminate del tutto, in quanto tendono ad essere permanenti, semmai possono essere ridotte o rese meno evidenti.

Infatti la terapia ed il risultato dipendono dalla fase in cui ci si trova la smagliatura, e quando ormai la striatura è bianca si può solo cercare di ridurre l’avvallamento della smagliatura e di correggere il colore bianco, in modo che sia meno evidente (anche se non scompare).
Il medico inoltre stabilirà se la comparsa delle smagliature sia patologica cioè legata a disfunzioni ormonali o ad altra motivazione.


Solitamente quando le smagliature sono di vecchia data sono permanenti, ovvero non tendono a regredire spontaneamente e sono difficilmente eliminabili, ma invece quando sono comparse da pochi mesi possono essere ancora trattate con un discreto successo.
La cura delle smagliature consiste in varie terapie che potranno essere prescritte esclusivamente da un medico, dopo un’attenta visita in studio, ed in particolare ricordiamo i trattamenti con dye laser, gli esfolianti, e gli attivatori del microcircolo.

In ogni caso è necessario sempre ricordare che tali cure e trattamenti siano sempre essere eseguiti da un Medico preparato, serio e competente, e vengano effettuati sempre in una struttura seria ed affidabile, che garantisca alla paziente la massima sicurezza, per evitare possibili complicanze, e per un risultato finale ottimale per ridurre le smagliature.

Discromie

Le discromie, volgarmente chiamate "macchie della pelle", sono alterazioni legate ad una cattiva pigmentazione e rappresentano un inestetismo molto frequente, specialmente nelle donne. Sono spesso provocate dalla concentrazione di melanina in alcune zone, in cui compaiono macchie, che generalmente si localizzano sul volto e possono coprire anche un'ampia area.
Generalmente le discromie compaiono in seguito a eccessiva esposizione solare, per predisposizione genetica, per squilibri ormonali o per invecchiamento.
Quando le "macchie" sono molto evidenti o antiestetiche, possono essere coperte utlilizzando un trucco speciale che serve per mascherarle, come nel caso di angiomi o vitiligine.

- In caso di angiomi, couperose, voglie rossastre: utilizzare colori come il verde, perché annulla le tonalità rossastre e violacee.

- In caso di ematomi, occhiaie evidenti e tatuaggi: utilizzare l'arancio perché nasconde le tonalità bluastre.

- Se avete macchie tendenti al bruno come vitiligine e macchie senili: utilizzare il colore giallo.


È possibile anche eliminare le discromie in maniera definitiva rivolgendosi a uno specialista per una risposta terapeutica efficace. Le tecniche usate per eliminare questo inestetismo si basano principalmente sull'esfoliazione per eliminare la zona ipercromica con acido glicolico a diverse concentrazioni o l'abrasione per mezzo di particolari laser.
Il peeling (esfoliazione) può essere molto utile per correggere danni da sole, rendere più piane le cicatrici lievi, combattere piccole macchie scure e attenuare le rughe sottili. Oggi da un buon dermatologo si possono provare i peeling di ultima generazione, efficaci e versatili, come lo "Yellow peel", che permette di valutare il singolo caso clinico e di personalizzare il suo utilizzo in funzione dell'entità e del tipo di problema.

Cicatrici ipertrofiche e cicatrici cheloidi

Le cicatrici si formano in seguito ad un trauma quale una ferita o un atto chirurgico.
Infatti il processo di cicatrizzazione altro non è che la guarigione della pelle attraverso la formazione di nuovo tessuto connettivo cicatriziale.
Se però viene prodotto dal corpo una quantità eccessiva di tessuto cicatriziale (tessuto connettivo – collagene e fibroblasti), la cicatrice diviene molto più grossa ed evidente, con un conseguente disagio estetico del paziente, e possono dare anche prurito, rossore e fastidio.

In particolare nelle cicatrici ipertrofiche e cheloidi il collagene ed i fibroblasti continuano a moltiplicarsi anche successivamente la rimarginazione della ferita e questo ne ingrandisce il volume.
Le zone del corpo dove compaiono con maggiore frequenza le cicatrici cheloidi sono il petto e le spalle.
Non tutti i soggetti sviluppano cicatrici ipertrofiche e cheloidi, ma dev’esserci una predisposizione genetica.

Cura e trattamento delle Cicatrici ipertrofiche e Cheloidi

Le cure possibili, per ridurle o attenuarle consistono in trattamenti a base di cortisone, oppure trattamenti laser utilizzando Dye Laser o il laser KTP.

In ogni caso è necessario che i trattamenti laser o le cure mediche per attenuare o ridurre le cicatrici, vengano sempre essere eseguiti da un Medico preparato, serio e competente, ed effettuati in una struttura seria ed affidabile, che garantisca al paziente la massima sicurezza contro eventuali complicanze, e per ottenere un risultato soddisfacente.

Differenze tra cicatrici ipertrofiche e cicatrici cheloidi

Le cicatrici ipertrofiche e i cheloidi sono la risposta della cute ad un trauma di varia natura, (chimico,fisico,chirurgico,infettivo) oppure,ma solo in soggetti predisposti,di origine spontanea.
I cheloidi rispetto alle cicatrici ipertrofiche hanno una maggiore invasività e la persistenza.
Le cicatrici cheloidi raggiungono un maggior volume e sono maggiormente invasive e fastidiose, e tendono a non regredire facilmente rispetto alle ipertrofiche, inoltre le cicatrici cheloidi sono più difficili da curare.
I cheloidi,a differenza delle cicatrici ipertrofiche, possono insorgere dopo mesi dall'operazione ed in particolare presso lobi auricolari, le spalle e la regione vicino alla sterno.

Un eccesso di vasi neoformati che produce un' aumento della sintesi del collageno e un aumento degli inibitori della collagenasi,gli enzimi che degradano il collageno. Come curarli?
Le possibilità di successo terapeutico sono maggiori per la cicatrice ipertrofica rispetto al cheloide.
La terapia classica è costituita dalla iniezione intralesione di cortisone abbinata alla escissione chirurgica ed al trattamento laser.
Un ruolo molto importante nel trattamento dei cheloidi spetta al Dye Laser il quale agisce sull'emoglobina ed è quindi in grado di ridurre la componente vascolare della lesione, e al laser KTP e la Luce pulsata.

Si manifesta con fastidiose vescicole sulle labbra ed è dovuto a un'intensa esposizione al sole, a disturbi alimentari o al periodo mestruale.
In farmacia esistono diversi prodotti specifici per la cura dell'herpes ma se vuoi provare un sistema naturale stendi direttamente sulla parte interessata qualche goccia di miele, i principi attivi oltre a lenire la parte hanno un effetto cicatrizzante.

Se proprio non puoi fare a meno di truccarti perché ti aspetta un'occasione speciale, utilizza prodotti anallergici e dai toni naturali ed evita la cipria poiché i piccoli granelli che la compongono potrebbero irritare la ferita, peggiorando la situazione.

OLEOCUT Detergente Normalizzante
EUBOS Emulsione Idratante
EUBOS Sensitive Crema Normalizzante
EUBOS Sensitive Crema Ristrutturante
OLEOCUT Emulsione Opacizzante
IMMUNO ELIOS FOTOPROTETTORE SISTEMICO
OLEOCUT ULTRA
EUBOS HYALURON EYE CONTOUR
EUBOS HYALURON PERFECT NIGHT REPAIR
EUBOS HYALURON REPAIR & FILL
EUBOS HYALURON REPAIT & PROTECT SPF 20
IMMUNO ELIOS CREMA SOLARE SPF 50+ FILTR...
IMMUNO ELIOS CREMA SOLARE SPF 50+ PER P...
IMMUNO ELIOS CREMA SOLARE GEL TOCCO SECC...
IMMUNO ELIOS OLIO SOLARE SPF 20 TUTTI I...
IMMUNO ELIOS SPRAY SOLARE SPF 30 TUTTI...
IMMUNO ELIOS SPRAY SOLARE SPF 50+ TUTT...